Malesia e Borneo: gli smeraldi del Sudest asiatico. Tra foreste pluviali, spiagge e cultura

da | Dic 12, 2020 | Asia

Home E Asia E Malesia e Borneo: gli smeraldi del Sudest asiatico. Tra foreste pluviali, spiagge e cultura

 

 

 

DESTINAZIONE

Malesia e Borneo, Sudest asiatico

CON CHI

In coppia

QUANDO

Luglio

Come

Aereo

Tempo di lettura: ( Parole totali: )

Un lungo viaggio per volare dall’altra parte del mondo, nel Sudest asiatico. La Malesia è conosciuta per le spiagge, la foresta pluviale, un crogiolo di culture, malese, cinese, indiana ed europea, che si uniscono dando vita a un risultato che non immaginereste. 

La capitale Kuala Lumpur è il centro economico, finanziario e culturale del paese. Una città viva, pulsante, caotica in cui vecchio e nuovo convivono in una contraddizione che è solo apparente. Attraversando il trafficato centro della città, abbiamo visto bancarelle di cibo di ogni genere sparse ovunque (si mangia con due euro), annusato odori mai sentiti, forti come i sapori che sprigiona il cibo tradizionale malese. Indipendence Square, Chinatown, il Palazzo Reale e la Moschea di Masijd Jamek costruita alla confluenza dei due fiumi dove Kuala Lumpur è nata, il Pudu Jail, l’ex penitenziario che oggi ospita il più lungo dipinto murale del mondo e infine le Torri Petronas. Dal cibo per strada a pochi spiccioli a questi due grattacieli alti 451 metri di vetro e acciaio. Dal passato al futuro.

Ritagliatevi il tempo per un’escursione alle Cameron Highlands, nel distretto di Pahang, un posto meraviglioso per rilassarsi.  La loro altitudine va dai 1300 ai 1800 metri. In questa vasta area formata da dolci colline ondulate di color verde smeraldo ricche di piantagioni di tè e foreste, si coltivano ortaggi e fiori destinati alla vendita in tutto il Paese. Ovunque crescono spontaneamente bellissimi e colorati fiori selvatici. La zona è famosa in tutta la Malesia come area di produzione del tè. Le Highlands sono percorse da una serie di sentieri che si snodano nella giungla tra cascate e montagne verdissime. Oltre alle attrattive più rilassanti, troverete colorati templi, roseti e piantagioni di tè, in cui assaggiare le varie produzioni locali.

Ancora in volo, destinazione Kuching, capitale dello stato malese di Sarawak, sull’isola del Borneo. Tagliata in due dal lungo fiume Sarawak, è una città cosmopolita e vivace. Ci siamo lasciati trasportare dal flusso della gente lungo l’antica via delle spezie con il suo incredibile mercato, rapiti da un’architettura che oscilla tra edifici coloniali e grattacieli moderni, tentati da botteghe artigiane, venditori di cibo e monumenti storici. Come se qualcuno si fosse divertito a mettere insieme e shakerare tutti questi elementi. Da Kuching siamo partiti per scoprire il Borneo più selvaggio, 290 km tra paesaggi bucolici, piccoli villaggi e piantagioni, il centro di Riabilitazione degli Oranghi di Semonggok, il villaggio di Lanchau e finalmente l’incantevole lago Batang Ai. Al pontile siamo saliti a bordo dell’imbarcazione che in 20 minuti ci ha portato in un Resort costruito su un’isoletta. Sospesi in un posto magico. Il giorno dopo siamo partiti alla scoperta del lago e delle longhouse, abitazioni tradizionali dell’antico popolo degli Iban. Ricevuti dai nativi con tutti gli onori, ci hanno mostrato la loro abitazione, hanno danzato per noi e abbiamo pranzato con loro. Il giorno dopo, intera giornata d’escursione al parco nazionale di Bako (27 km2). Bako comprende un’ampia varietà di vegetazione, che spazia dalle verdi scogliere della costa, all’intricata foresta dei bassopiani, fino ai cespugli quasi desertici delle zone più alte. Tra questa vegetazione si possono osservare diverse tipologie di piante carnivore. La foresta di mangrovie è l’ambiente naturale delle scimmie nasiche, che vivono solo in Borneo, dei macachi dalla coda lunga e delle scimmie dal manto argentato, dei varani, dei cervi e dei cinghiali. Siamo stati spasso nella giungla, con un caldo umido che ci ha messo a dura prova ma che ha reso impagabili le soste nelle spiagge di sabbia bianca incorniciate da rocce erose dal tempo.  

Articoli correlati

Tips per una Singapore low cost in solitaria

Tips per una Singapore low cost in solitaria

Singapore è considerata una delle città più sicure al mondo, il tasso di criminalità è molto basso e questo la rende una delle mete preferite soprattutto dalle ragazze alle prime armi che vogliono provare a viaggiare da sole. Io sono principalmente una viaggiatrice...

Myanmar – dove il tempo sembra essersi fermato

Myanmar – dove il tempo sembra essersi fermato

Abbiamo scelto il Myanmar come destinazione, quando abbiamo sentito sentire dire "è la Thailandia di 50 anni fa". Cosi dopo qualche ricerca, prenotiamo un volo su Bangkok e partiamo. Qui vi trascorriamo una notte e il giorno dopo voliamo su Mandalay con soli 20€ a...

Due anni in Thailandia episodio 4 – Koh Chang

Due anni in Thailandia episodio 4 – Koh Chang

Dicevamo? Dove si prende il primo autobus per Koh Chang? La ragazza, gentilissima, mi indica tutto il percorso per raggiungere la stazione dei bus. Ci salutiamo e dopo 20 minuti esatti sono sul minivan insieme a 8 sconosciuti direzione Koh Chang. Il viaggio da Bangkok...

Due anni in Thailandia episodio 2 – Koh Samui

Due anni in Thailandia episodio 2 – Koh Samui

Eccoci qui con il secondo articolo della mia esperienza Thailandese durata due anni, oggi vi racconto di Koh Samui..  andiamo! KOH SAMUI Ho vissuto qui e questo basterebbe per consigliare l’isola. Dopo tutto questo tempo devo ancora trovare qualcosa che non attiri la...

Due anni in Thailandia episodio 1- Bangkok

Due anni in Thailandia episodio 1- Bangkok

Un viaggio lungo due anni, un biglietto di solo andata Milano - Bangkok e la voglia di scoprire un mondo nuovo e me stesso fuori dalla comfort zone. Un viaggio nei valori autentici, nel tempo che scorre lento, nel "qui ed ora" che mi ha portato ad apprezzare ogni...

Un Venerdì a Gerusalemme

Un Venerdì a Gerusalemme

Sono stato in Israele per 5 giorni, ho soggiornato per tutto il periodo a Tel Aviv, città molto bella, completamente “appoggiata” sul mare, ricchissima ovviamente di contaminazioni culturali, che troviamo sia nel cibo, che nella musica, nella architettura dei...

Giappone: diario di viaggio

Giappone: diario di viaggio

Giorno 1 Partenza con il mio gruppo da Malpensa per Tokyo, dove arriviamo il giorno successivo. Giorno 2 Alloggiamo nel quartiere "Shinjuku" che consiglio. Visto il lungo viaggio, il primo giorno effettivo di soggiorno prendetelo soft: visitate il Metropolitan...

Toccata e fuga tra Bangkok e Koh Samui

Toccata e fuga tra Bangkok e Koh Samui

La mia prima esperienza in Oriente è stata la Thailandia. Da sempre affascinata dalle culture dell'Asia, decisi di immergermi per sette giorni alla scoperta della capitale Bangkok e dell'isola Koh Samui. Di Bangkok mi ricordo l'incredibile traffico che attraversa...

Turchia: una porta tra due mondi

Turchia: una porta tra due mondi

La Turchia è uno di quei posti da cui potersi aspettare tutto o niente, in grado di creare nell'immaginario di chi sta per recarvisi aspettative differenti. La sua stessa posizione geografica, a cavallo tra Occidente ed Oriente, si riflette sulla sua doppia natura di...

Il meglio di Bali in 15 giorni

Il meglio di Bali in 15 giorni

Meta un po' sognata da tutti, due aerei, 18 ore di volo ed eccoci finalmente atterrati a Ngurah Rai, Bali, l'isola degli Dei! E' chiamata così proprio per l'atmosfera che si respira. Il nostro amico Swastica, colui che ci ha portato in giro per l'isola, è una persona...

Malesia in pillole

Malesia in pillole

Uno dei miei viaggi preferiti. La Malesia è una nazione meravigliosa dove si ha la possibilità di esplorare natura incontaminata, rilassarsi su spiagge da sogno e visitare città uniche al mondo come la capitale Kuala Lumpur. La consiglio a tutti anche per i costi. Con...

I contrasti dell’Oman del Sud

I contrasti dell’Oman del Sud

L’Oman è terra di contrasti: montagne e mare, deserto e oasi verdi, lusso e semplicità, avanguardia e antichità. Ci accoglie così Salalah, capitale del Dhofar, a sud del paese. Soggiorniamo all’Hotel Fanar, 5 stelle piene situato nel complesso turistico e residenziale...

[user-submitted-posts]