Un Venerdì a Gerusalemme

da | Gen 14, 2021 | Asia

Home E Asia E Un Venerdì a Gerusalemme

DESTINAZIONE

Gerusalemme

CON CHI

Amico

QUANDO

Marzo

Come

Aereo

Tempo di lettura: ( Parole totali: )

Sono stato in Israele per 5 giorni, ho soggiornato per tutto il periodo a Tel Aviv, città molto bella, completamente “appoggiata” sul mare, ricchissima ovviamente di contaminazioni culturali, che troviamo sia nel cibo, che nella musica, nella architettura dei quartieri e nel vestire.

A Gerusalemme ho trascorso una intera giornata, era venerdì, quindi giorno della preghiera islamica e questo ci ha comportato qualche piccola limitazione poiché la Città Vecchia era completamente militarizzata e l’accesso era consentito solo ai fedeli di fede musulmana. Nonostante questo siamo riusciti ad “imbucarci” insieme alla folla e ad arrivare fino al Muro del Pianto.

La Città Vecchia è un dedalo di piccole strade, abitate per la stragrande maggioranza da arabi, si percepisce da subito una energia fortissima, le piccole viuzze trasudano di storia in ogni centimetro, molte persone stanno sedute accanto alla porta delle proprie abitazioni cercando di vendere qualche oggetto e fumando narghilè.

Arrivati al muro del pianto veniamo subito accolti da Ebrei Ortodossi che ci salutano e ci regalano una Kippah (tipico copricapo ebraico) di carta da indossare in segno di rispetto altrimenti non avremmo potuto avvicinarci al muro.

Le sensazioni si accavallano, sono laico, ma visitare il muro del pianto, oltretutto nella giornata della preghiera islamica è stata un’esperienza molto toccanteEbrei da un lato e migliaia di fedeli musulmani dall’altro, divisi ma insieme, bellissimo!

Dopo aver camminato per tutte le piccole viuzze del centro città usciamo fuori per visitare la parte moderna di Gerusalemme. Devo dire che se la Città vecchia è stata esaltante, la parte nuova è stata una assoluta delusione.
Città piatta, con case a palazzi tutti uguali, ben ordinata e servita, ma senza alcuna magia.

Verso sera, dopo esserci rifocillati siamo ripartiti alla volta di Tel Aviv, felici di aver realizzato una esperienza unica.

Articoli correlati

Tips per una Singapore low cost in solitaria

Tips per una Singapore low cost in solitaria

Singapore è considerata una delle città più sicure al mondo, il tasso di criminalità è molto basso e questo la rende una delle mete preferite soprattutto dalle ragazze alle prime armi che vogliono provare a viaggiare da sole. Io sono principalmente una viaggiatrice...

Myanmar – dove il tempo sembra essersi fermato

Myanmar – dove il tempo sembra essersi fermato

Abbiamo scelto il Myanmar come destinazione, quando abbiamo sentito sentire dire "è la Thailandia di 50 anni fa". Cosi dopo qualche ricerca, prenotiamo un volo su Bangkok e partiamo. Qui vi trascorriamo una notte e il giorno dopo voliamo su Mandalay con soli 20€ a...

Due anni in Thailandia episodio 4 – Koh Chang

Due anni in Thailandia episodio 4 – Koh Chang

Dicevamo? Dove si prende il primo autobus per Koh Chang? La ragazza, gentilissima, mi indica tutto il percorso per raggiungere la stazione dei bus. Ci salutiamo e dopo 20 minuti esatti sono sul minivan insieme a 8 sconosciuti direzione Koh Chang. Il viaggio da Bangkok...

Due anni in Thailandia episodio 2 – Koh Samui

Due anni in Thailandia episodio 2 – Koh Samui

Eccoci qui con il secondo articolo della mia esperienza Thailandese durata due anni, oggi vi racconto di Koh Samui..  andiamo! KOH SAMUI Ho vissuto qui e questo basterebbe per consigliare l’isola. Dopo tutto questo tempo devo ancora trovare qualcosa che non attiri la...

Due anni in Thailandia episodio 1- Bangkok

Due anni in Thailandia episodio 1- Bangkok

Un viaggio lungo due anni, un biglietto di solo andata Milano - Bangkok e la voglia di scoprire un mondo nuovo e me stesso fuori dalla comfort zone. Un viaggio nei valori autentici, nel tempo che scorre lento, nel "qui ed ora" che mi ha portato ad apprezzare ogni...

Giappone: diario di viaggio

Giappone: diario di viaggio

Giorno 1 Partenza con il mio gruppo da Malpensa per Tokyo, dove arriviamo il giorno successivo. Giorno 2 Alloggiamo nel quartiere "Shinjuku" che consiglio. Visto il lungo viaggio, il primo giorno effettivo di soggiorno prendetelo soft: visitate il Metropolitan...

Toccata e fuga tra Bangkok e Koh Samui

Toccata e fuga tra Bangkok e Koh Samui

La mia prima esperienza in Oriente è stata la Thailandia. Da sempre affascinata dalle culture dell'Asia, decisi di immergermi per sette giorni alla scoperta della capitale Bangkok e dell'isola Koh Samui. Di Bangkok mi ricordo l'incredibile traffico che attraversa...

Turchia: una porta tra due mondi

Turchia: una porta tra due mondi

La Turchia è uno di quei posti da cui potersi aspettare tutto o niente, in grado di creare nell'immaginario di chi sta per recarvisi aspettative differenti. La sua stessa posizione geografica, a cavallo tra Occidente ed Oriente, si riflette sulla sua doppia natura di...

Il meglio di Bali in 15 giorni

Il meglio di Bali in 15 giorni

Meta un po' sognata da tutti, due aerei, 18 ore di volo ed eccoci finalmente atterrati a Ngurah Rai, Bali, l'isola degli Dei! E' chiamata così proprio per l'atmosfera che si respira. Il nostro amico Swastica, colui che ci ha portato in giro per l'isola, è una persona...

Malesia in pillole

Malesia in pillole

Uno dei miei viaggi preferiti. La Malesia è una nazione meravigliosa dove si ha la possibilità di esplorare natura incontaminata, rilassarsi su spiagge da sogno e visitare città uniche al mondo come la capitale Kuala Lumpur. La consiglio a tutti anche per i costi. Con...

I contrasti dell’Oman del Sud

I contrasti dell’Oman del Sud

L’Oman è terra di contrasti: montagne e mare, deserto e oasi verdi, lusso e semplicità, avanguardia e antichità. Ci accoglie così Salalah, capitale del Dhofar, a sud del paese. Soggiorniamo all’Hotel Fanar, 5 stelle piene situato nel complesso turistico e residenziale...

[user-submitted-posts]