Siviglia: la vera essenza dell’Andalusia

da | Mar 26, 2021 | Europa

Home E Europa E Siviglia: la vera essenza dell’Andalusia

DESTINAZIONE

Siviglia

CON CHI

Sola

QUANDO

2019

Come

Aereo + bus

Tempo di lettura: ( Parole totali: )

Cercando tra le mete più caratteristiche e low cost d’Europa dove poter passare 4 giorni tra cultura, tradizione, costumi, buon cibo e bella gente, decido di far visita alla bellissima SIVIGLIA,
che raggiungo con un volo Ryanair da Bergamo con soli 50,00€ a/r.
Siviglia è un città piccola e molto ben attrezzata a livello di trasporti: appena atterrata prendo il bus al costo di 4,00€ che mi porta direttamente in centro, la fermata è a 5 minuti dall’hotel.
Ho deciso di prenotare uno degli hotel più caratteristici di Siviglia, il Casona de San Andrès (costo 104,00€ 4 notti) situato nel centro storico e comodo per tutti gli spostamenti. Con i suoi cortili, vetrate colorate, arredamento tradizionale in legno e maioliche tipiche si entra subito nello spirito dell’ANDALUSIA !!

1°GIORNO: Sistemato lo zaino, mi fiondo subito a esplorare il centro. Passeggiando lungo la Calle de San Andrès senza una meta precisa, arrivo nei pressi di una magnifica struttura architettonica, il Metropol Parasol: al costo di 2,00€ è possibile salire per godere di uno dei panorami più belli della città.
La sera decido di cenare  “de tapas” come se non ci fosse un domani, in un piccolo locale al costo di 15 €.

2° GIORNO: Drin Drin la sveglia suona, sono le 8, colazione in hotel e si parte per una giornata dedicata al quartiere più famoso, tradizionale e tipico di Siviglia, il  Barrio De Santa Cruz .
Cosi mi incammino e in meno di 20 minuti, passando tra piccoli e antichi scorci della città arrivo nel quartiere. La prima tappa è la Cattedrale Gotica con la sua Giralda, la torre campanaria; la Cattedrale è una delle più grandi al mondo e si può visitare al costo di 9€. Nella piazza sulla quale si affaccia la cattedrale si trovano persone locali che ti portano a fare un giro del quartiere in carrozza.
Nel pomeriggio decido di far visita a un MUST di Siviglia, il Real Alcazar ovvero l’antico palazzo reale (costo € 9,50). Passeggiando tra le sue stanze sembra di essere catapultati in Marocco: il suo stile arabeggiante,  le maioliche colorate, porte e decorazioni in stile Sahn (tipiche delle moschee arabe) giardini. In poche parole: stupendo!  La visita richiede almeno 2 ore, per assaporare a pieno questo spettacolo.
Proseguendo con il mio tour, dopo pochi passi arrivo a Plaza De Espana: che dire… WOW! La piazza è costruita in stile arabo e art decò con maioliche colorate, ponticelli decorati e al suo interno passa un canale del fiume Guadalquivir, dove è possibile fare il giro in barca al costo di 15€. La piazza si trova di fronte all’Antica Fabbrica di Tabacco.
La sera decido di cenare sulla terrazza dell’hotel e di dedicarmi un po di relax.

3° GIORNO: Prendo il bus per far visita al quartiere di Triana, un quartiere poco turistico che si trova al di là del ponte sul fiume Guadalquivir.
Faccio colazione e inizio a girovagare immersa nei colori e nei profumi del Mercado de Triana. 
Siviglia è una città molto calma, quindi ne approfitto per respirare l’aria andalusa con una lunga passeggiata lungo il fiume.
Arrivo cosi, fino a Plaza De Cuba, attraverso il secondo ponte che porta verso la prima parte della città e davanti a me trovo la Torre Dell’oro.
Proseguendo decido di fermarmi nell’arena della corrida, Plaza de Toros Real Maestranza (costo 8,00€): proprio qui vengono svolte le principali corride di tutta la Spagna e Siviglia è la città dove si trovano i toreri spagnoli più famosi. Personalmente mi sono fermata solo a guardare il museo al suo interno: con una radiolina in lingua italiana viene spiegato tutto sulle procedure della corrida, inoltre raccontano che i tori vengono trattati come delle vere e proprie Star!
La sera ritorno nel mio quartiere preferito, Santa Cruz: siamo in Andalusia chicos, e ciò significa solo una cosa …“Flamenco“!
Qui ci sono diversi locali per vedere il flamenco, mangiando e bevendo qualcosa. Il locale più famoso dove vedere lo spettacolo gratis è “La Carboneria” , ma ,ahimè, quando sono andata era chiuso! Quindi mi sono fermata in un altro locale per un aperitivo a guardare il famoso ballo, ma devo dire che me ne sono andata non molto soddisfatta.
Bravi sicuramente, ma volevo vedere il VERO flamenco e non potevo permettermi di tornare in Italia senza averlo visto, sarebbe stato un sacrilegio! Cosi vado alla ricerca di un piccolo teatro, qui se ne trovano tantissimi, dove pur pagando fosse possibile assistere a uno spettacolo di flamenco vero ( e da pelle d’oca!!). Quello  dove sono andata io era La casa del Flamenco (costo 30,00€).

4°GIORNO: Ultimo giorno in questa magnifica città: decido di visitare la parte nord, ovvero La Macarena, una zona fuori dalle rotte turistiche, ma molto carina.
Visito la Basilica de la Macarena, il mercato De Feria, proseguendo per l’ Alameda De Hercules; quest’ultima è la zona dove si concentra la vita notturna della città:  giovanile, piena di locali con musica fino a tarda notte e bar de tapas ecc. Mi fermo per pranzare con una buonissima Paella E sangrìa a 10€. Nel pomeriggio, ritorno nel pressi dell’hotel per fare un pò di shopping.

Siviglia è una città che merita tutta la nostra attenzione: piccola, comoda, pulita e con tanta storia da raccontare. Secondo la mia esperienza, quattro giorni sono più che sufficienti per visitarla e magari si potrebbe proseguire l’itinerario  visitando altre città dell’Andalusia come Granada e Cordoba, raggiungibili in poche ore di treno da Siviglia.
Soddisfatta, prendo il mio zaino e  lo riempio delle esperienze ed emozioni che questa città mi ha regalato, e mi ritrovo a scrivere e raccontarvele tutte dopo due anni, in questo articolo!

Articoli correlati

Andalusia pt.2: quattro mesi tra culture e bellezze

Andalusia pt.2: quattro mesi tra culture e bellezze

Il viaggio alla scoperta de « L’Andalusia, fra bellezza e cultura » prosegue nella famosa Ronda: cittadina non molto distante da Malaga (1h30 in auto), situata su un promontorio roccioso che offre una serie di bellissime vedute su tutta la valle. Il villaggio può...

Il meglio di Rodi,  perla del Dodecaneso

Il meglio di Rodi, perla del Dodecaneso

Cosa vi viene in mente se vi dico Grecia? A molti di voi sicuramente apparirà l'immagine delle casette bianche e azzurre, ad altri le famose isole della movida, Santorini e Mykonos, ad altri ancora la storia antica di Atene... E se vi dicessi che c'è un'isola che...

Andalusia pt.1: quattro mesi tra culture e bellezze

Andalusia pt.1: quattro mesi tra culture e bellezze

Credo che, fra le tante al mondo, una delle destinazioni più complete e imperdibili sia senza ombra di dubbio l’Andalusia. Mille sfaccettature raccontano le storie dei vari popoli, che con le loro diverse culture hanno nel corso del tempo plasmato quella andalusa: dai...

Malta – una sorpresa nel cuore del mediterraneo

Malta – una sorpresa nel cuore del mediterraneo

Oggi ho vissuto per la terza volta un'isola che mi ha lasciato tanto, che snobbavo e non mi ispirava. Oggi dopo tre volte a Malta posso riconfermavi che è un posto meraviglioso e tra i miei preferiti e adesso vi racconto il perchè. Malta è un arcipelago, composto da...

Copenaghen: 8 luoghi da non perdere

Copenaghen: 8 luoghi da non perdere

Copenaghen è una città abbastanza piccola ma molto caratteristica in quanto racchiude in se un’incredibile quantità di attrazioni tra musei, parchi, palazzi storici, quartieri caratteristici, giostre e biciclette. Eh Si, ovunque vi giriate, ritroverete una bicicletta...

Vienna: l’elegante città della principessa Sissi

Vienna: l’elegante città della principessa Sissi

"Maestosa", questo sarebbe l' aggettivo che userei per descrivere Vienna, se me lo chiedessero. I suoi palazzi bianchi raffinati, la sua tranquillità, la sua atmosfera ordinata e calma, mi hanno letteralmente conquistata! Visitarla nel periodo natalizio, poi, le...

Scopri il fascino di Lisbona insieme a me

Scopri il fascino di Lisbona insieme a me

Sono sempre stata affascinata dal suono della parola Lisbona e, in un febbraio insolitamente caldo, sono partita per un long weekend portoghese. Lisbona per me è camminare per strade acciottolate con magnifiche decorazioni, con stupendi panorami da ogni angolo mentre...

Arte, cibo e calore: la mia Madrid in solitaria

Arte, cibo e calore: la mia Madrid in solitaria

Madrid rappresenta il mio primo viaggio in solitaria, proprio ad agosto 2020, nonostante le tante preoccupazioni, anche legate al Covid, ma lo rifarei mille volte! E’ stata un’avventura meravigliosa, piena di nuovi incontri. Sono partita dall’aeroporto di Bologna e,...

Lanzarote: la perla chic delle Isole Canarie

Lanzarote: la perla chic delle Isole Canarie

Definita anche "la isla diferente", "isla del fuego y del viento", possiede paesaggi e colori unici al mondo. È stata dichiarata Riserva della Biosfera dall' UNESCO nel 1993: immensi paesaggi lavici che contrastano con l' azzurro dell' Oceano e il bianco candido delle...

Marchando por Valencia tra parchi, arte e paella

Marchando por Valencia tra parchi, arte e paella

Premesso che, secondo me, tutta la Spagna è meravigliosa nella diversità che ogni città porta con sé... Valencia è semplicemente Valencia! Mi capirete se avete avuto il piacere di visitarla oppure se vi incuriosirò a farla dopo il mio racconto. Ho sempre sognato di...

Un’isola a portata di moto: la Corsica

Un’isola a portata di moto: la Corsica

Giuro che l’avevo sognato, noi due in moto sulla strada che porta alle Isole Sanguinarie, e così l’ho proposto a Simone: ma perché non facciamo un viaggio on the road in Corsica con lo scooter? E lui entusiasta ha risposto di sì. Penso che non ci sia miglior modo di...

Nella culla della storia: meravigliosa Atene

Nella culla della storia: meravigliosa Atene

Atene, fin da quando al liceo studiavo storia dell'arte, è sempre stata un mio "viaggio dei sogni". Quando il mio ragazzo in una chiamata mi ha detto "Amore, ti porto ad Atene!" stavo per piangere dalla gioia! Le mie aspettative non sono state deluse, anzi, se...

Albania: gemella inesplorata della Puglia

Albania: gemella inesplorata della Puglia

A dividerci c'è solo un lembo di mare, non a caso l'Albania è definita sorella gemella della Puglia, la mia terra. Così diversa paesaggisticamente, ma così simile culturalmente. Girandola da Tirana fino all'estremo sud, ai confini greci, ci è sembrato di essere a...

Turchia: una porta tra due mondi

Turchia: una porta tra due mondi

La Turchia è uno di quei posti da cui potersi aspettare tutto o niente, in grado di creare nell'immaginario di chi sta per recarvisi aspettative differenti. La sua stessa posizione geografica, a cavallo tra Occidente ed Oriente, si riflette sulla sua doppia natura di...

Tromsø: caccia all’Aurora Boreale

Tromsø: caccia all’Aurora Boreale

Tromso è una piccola città con casette tipiche norvegesi nel mezzo dei fiordi: qui vi sono piccoli musei e molte agenzie che organizzano tour guidati di ogni genere. Il freddo, la neve e i paesaggi poco fuori della città la rendono fiabesca. Vi parlo delle due...

Fuerteventura in love

Fuerteventura in love

Ciao a tutti i viaggiatori e agli appassionati di storie d’amore, qui vi parlano Giovanna e Alessandra, in arte Sandy & Ray e vogliamo raccontarvi l’emozione di vivere una vacanza romantica e avventurosa a Fuerteventura, Quindi non perdiamoci via e iniziamo questo...

Santorini – Overview

Santorini – Overview

Santorini è una delle più meravigliose isole greche. Io me ne sono innamorata appena atterrata! Santorini è accogliente, colorata e divertente, e nonostante sia piccina, offre al suo interno svariati panorami: dalle spiagge di Kamari e Perissa ai caratteristici...

Fuga a Nizza

Fuga a Nizza

Bellissima città della Costa Azzurra, raggiungibile da Milano in 3 ore circa di macchina (dipende dal traffico) o 4,5 ore in treno diretto da Milano Centrale. Io la amo e appena posso scappo là anche solo per trascorrere un week end lungo e godermi il mare e il clima...

L’Islanda e la forza della natura

L’Islanda e la forza della natura

La bellezza dell’Islanda sta nella forza che sprigiona. La vita che scorre sottoterra e che esplode all’improvviso nelle eruzioni vulcaniche che l’hanno formata; i geyser che sbuffano acqua bollente, l’energia geotermica che ha sostituito per intero altre fonti di...

Cracovia e il nostro giorno della Memoria

Cracovia e il nostro giorno della Memoria

Clima e atmosfera gelidi, quasi a dare un senso più profondo all'esperienza che abbiamo deciso di vivere. Scegliamo Gennaio per visitare Cracovia, pochi giorni prima della Giornata della Memoria, e dedicare una giornata ai luoghi del terrore che faccio fatica a...

[user-submitted-posts]