Mahé: semplicità e natura selvaggia

da | Gen 18, 2021 | Africa

Home E Africa E Mahé: semplicità e natura selvaggia

DESTINAZIONE

Mahé, Seychelles

CON CHI

Famiglia

QUANDO

Dicembre 2019

Come

Aereo + mezzi pubblici

Tempo di lettura: ( Parole totali: )

Le Seychelles erano una delle mie mete in top ten nella lista dei viaggi, pensavo sempre a quelle cartoline paradisiache che vedevo su internet e mi immaginavo di prendere il sole in quel meraviglioso contesto.
Così a Dicembre del 2019 ho deciso, assieme alla mia famiglia, che era tempo di spuntare la meta dalla lista viaggi.
Pronti Partenza e Via.. si va alla scoperta delle Seychelles, partendo da Mahe l’isola principale, di cui vi parlerò oggi.

Il nostro alloggio era una bellissima casa in affitto a Beau Vallon centro turistico dell’isola.
Beau Vallon offre una spiaggia molto lunga con molti localini e ristoranti direttamente affacciati sul mare. Sinceramente la spiaggia non mi ha entusiasmato, a mio parere troppo turistica e poco curata.
A Beau Vallon trovate bancarelle che vendono frutta fresca, come mango, papaya, banane, guava e succo di cocco fresco (delizioso) e, dii sera, ne trovate altre dove poter assaporare pesce fresco e i piatti tipici dell’isola cucinati dai pescatori. I prezzi sono buoni, calcolate che con meno di €10,00 potete avere un piatto con pesce grigliato, riso e verdure. Provate il tonno grigliato con salsa di zenzero e aglio.

Come spiaggia vi consiglio invece una piccola baia che si chiama Anse Anglaise, poco dopo il centro di Beau Vallon in direzione Sunset Beach, uno spettacolo acqua cristallina e palme a sfioro sulla spiaggia bianca.

Abbiamo scelto di soggiornare a Beau Vallon perchè è ben collegata con i mezzi pubblici e la maggior parte delle escursioni via mare partono da qui. I bus pubblici sono il miglior modo per girare l’isola in economia: con €1,00 ti muovi dal nord al sud e dall’ est all’ ovest.

Tutti i collegamenti passano per Victoria, la capitale dell’isola, e la più piccola capitale che abbia mai visitato.
Da vedere è Clock Tower la riproduzione del Big Ben di Londra in miniatura, che rappresenta l’indipendenza da Mauritius.
Botanical Garden molto interessante e ben tenuto, al suo interno ci sono più di 200 tipi di piante e alberi.

Se dovesse capitarvi una giornata di pioggia, le cose da fare sono davvero poche, non esistono “centri commerciali” o attività da fare al coperto a parte il Natural History Museum, che è anche l’unico museo dell’isola, dove potrete comprendere la storia e la cultura delle Seychelles.

Passate al mercato di Victoria dove potrete acquistare i prodotti locali, spezie di ogni tipo(curcuma ,curry e zenzero per esempio) oppure frutti tipici come il Jamalac (una mela un po’ acerba) o Breadfruit, “il frutto del pane” che gli abitanti usano per fare patatine fritte o un tipico dessert con breadfruit bollito e salsa alla vaniglia.

Ma ora vi parlo delle spiagge, quasi tutte raggiungibili con i mezzi pubblici. E’ difficile fare una scelta, son state tutte molto belle e diverse tra loro, perciò provo a farvi una classifica:

  1. Anse Royal
    La mia preferita, per il colore dorato della spiaggia, le palme e i massi di granito; il tutto questo circondato da un’acqua trasparente che permette un ottimo snorkeling
  2. Port Lunay
    Parco naturale, spiaggia bianca con alle spalle il verde della foresta, acqua color smeraldo
  3. Anse Barbarons
    Un acquario a cielo aperto, una spiaggia lunga di sabbia bianca e palme da cocco.
  4. Anse Takamaka
    Spiaggia lunga e mare come una piscina naturale
  5. Anse La Mouche
    Non ha nulla da invidiare ad un atollo maldiviano sabbia bianchissima acqua cristallina e palme basse… top!
  6. Anse Major
    Una spiaggia che si raggiunge con una barca e 20 minuti di navigazione ma che merita… credetemi! selvaggia e con mare spesso mosso, ma costituisce un’esperienza.
  7. Anse Soleil
    Piccolo angolo di paradiso raggiungibile con un piccolo trekking, se siete allenati!

Cosa ne penso di Mahe?
Mahe è un’isola ancora poco valutata, i turisti restano nell’isola un paio di giorni e poi partono per le isole più conosciute di Praslin e La Digue (di cui vi parlerò nei prossimi racconti).
Mahe custodisce ancora la sua bellezza selvaggia con la foresta tropicale le tantissime piccole baie nascoste.
Mahe è un paradiso per gli amanti del relax, del mare, della natura e delle cose semplici.

Articoli correlati

Cape Town: un tour alla fine del mondo

Cape Town: un tour alla fine del mondo

Dopo 16 ore di aereo e tre voli differenti raggiungiamo il continente africano. Ci troviamo in Sudafrica e in particolare a Cape Town, una delle tre capitali del paese, situata nella costa sud-occidentale e caratterizzata da spiagge, storia, giardini e musei. Siete...

Praslin e La Digue: paradisi incontaminati

Praslin e La Digue: paradisi incontaminati

Come promesso eccomi qui a raccontarvi le mie escursioni a Praslin e La Digue, isole nelle immediate prossimità della principale Mahe. Praslin E' l'ideale per gli amanti della natura, è l’unica isola dove, se hai fortuna, puoi avvistare il raro Black Parrot. L’isola è...

Madagascar: parchi nazionali e mare

Madagascar: parchi nazionali e mare

Il madagascar è un posto stupendo...ha una natura incontaminata, una vegetazione fittissima , delle foreste straordinarie e una quantità infinita di animali e piante endemiche. L'isola è grande una volta e mezza dell'Italia, ma è...

I colori del Kenya

I colori del Kenya

Ciao a tutti! Prima di tutto mi presento: sono Federica Mattioli, ex assistente turistica per i villaggi Eden Viaggi, vagabonda un po' per forza, ma soprattuto per passione! Voglio parlarvi di uno dei miei posti del cuore, un posto che ti rapisce e stupisce ogni...

Marrakech: 3 giorni nella città rossa

Marrakech: 3 giorni nella città rossa

A Natale del 2019 ho ricevuto un inaspettato quanto gradito regalo dalle mie ragazze: trascorrere insieme a loro 3 giorni a Marrakech dal 24 al 26 gennaio 2020. Con un’organizzazione direi perfetta (è il vantaggio di avere una figlia agente di viaggio) partiamo da...

[user-submitted-posts]